Londra segreta: la street art del Millennium Bridge

Di motivi per essere noto, e visitato, il Millennium Bridge ne presenta molti. Offre una vista unica della Cattedrale di St. Paul’s, è il più recente dei ponti sul fiume Tamigi, è apparso in alcuni video musicali e film fra cui Harry Potter e il principe mezzosangue.

Il Millennium Bridge e la Cattedrale di St. Paul’s.

Pochi turisti, e non molti londinesi, sanno tuttavia che il ponte ospita quella che può essere considerata come la più piccola e particolare street art di Londra.

Ben Wilson, conosciuto anche come The Chewing Gum Man, ha infatti creato circa 400 minuscole opere d’arte usando un materiale molto particolare: le gomme da masticare gettate sul ponte.  Wilson ha affermato che “quando una persona getta gomma da masticare, compie un’azione irriguardosa. […] Una volta dipinta, [la gomma da masticare] assume improvvisamente un nuovo significato e gli è stato dato quel tipo di valore che altrimenti sarebbe impensabile “.

Wilson ha dipinto minuscole scene o figure sui pezzi di gomma da masticare. Molte delle opere sono state ispirate dai passanti. A differenza di altri artisti di strada Wilson opera di giorno ed i passanti, dopo l’iniziale sorpresa, interagiscono con lui, lo ispirano o addirittura gli suggeriscono temi.

Street art del Millennium Bridge

Wilson lavora sulle gomme da masticare usando strati di vernice acrilica e crea la lucentezza della finitura con una fiamma ossidrica. Sostiene di aver dipinto migliaia di chewing gum a Londra.
Oltre che sul Millennium Bridge, molte si trovano nella zona di Muswell Hill, dove risiede.

Street art del Millennium Bridge

Visitare il Millennium Bridge
Il Millennium Bridge si trova a circa cinque minuti a piedi dalla stazione di London Blackfriars e a circa dieci da quella di London Cannon Street.

Street art del Millennium Bridge

Un pensiero su “Londra segreta: la street art del Millennium Bridge

  1. Lorenzo

    Articolo interessante penso di esserci passato decine di volte ma non li avevo mai notati.Altra cosa da vedere per il prossimo viaggio a Londra 😉

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *